May 31, 2018

Please reload

Post recenti

L'aiuto di un Parent Coach

November 1, 2017

1/1
Please reload

Post in evidenza

Quoziente di Intelligenza Emotiva (I.E.)

 

Tutti, chi più o chi meno, sanno cos'è il quoziente di intelligenza (Q.I.). È un valore che ti dice quanto sei intelligente codificandolo con un numero. È facile pensare che chi ha un elevato Q.I. sia destinato a ricoprire incarichi importanti nella sua vita ed ovviamente se un genitore scopre che il proprio bambino ha un Q.I. sopra la media immaginerà per lui un vita da manager o leader in una grossa azienda.
Purtroppo le cose vanno diversamente, bambini con un altissimo Q.I. vivono da adulti una vita normalissima, con un normalissimo lavoro da impiegato. Niente di male in questo, per carità, ma come mai una persona che ha un' int
elligenza fuori dal comune non arriva a scalare le vette sociali e lavorative?
Questa domanda se la sono posta molti psicologi e psichiatri ricercatori di titolate università nel mondo all'inizio degli anni 90. Luminari del calibro del prof. P. Salovey, del prof. J. Mayer e dott. D. Goleman introducono e studiano il concetto di intelligenza emotiva da cui nasce il quoziente di intelligenza emotiva (I.E.). Questo valore misura la capacità di comprendere e gestire in modo consapevole le proprie e le altrui emozioni ed è fondamentale per sviluppare le capacità intellettive fondamentali nella vita di ogni individuo.
È stato dimostrato da numerose ed accurate ricerche che un individuo con un elevato I.E. ed un Q.I. poco al di sopra della media raggiunge importanti traguardi sociali e lavorativi.
Questo cosa vuol dire?
Vuol dire che l'empatia che svilupperà un bambino gli permetterà di vivere una vita piena di soddisfazioni e di vittorie. Essere empatico significa conoscere e riconoscere le proprie emozioni e quelle degli altri e questa capacità è fondamentale nel rapporto con se stesso e con il prossimo. L'empatia offre al bambino (ed in futuro come adulto) un potere elevatissimo di adattamento ad ogni situazione e di sviluppo delle sue capacità di leader.

Ecco perchè è fondamentale per un genitore capire a sua volta cos'è l'intelligenza emotiva, studiarla e farla propria in modo da offrire al proprio bambino la possibilità di imparare fin da piccolo ad essere empatico. Per fortuna oggi genitori e docenti hanno la possibilità di affidarsi a professionisti del settore che spiegano in aula l'importanza delle emozioni e le conseguenze positive che comporta un comportamento empatico.

Anche se il quoziente di intelligenza emotiva è un concetto abbastanza nuovo, nell'ambito della ricerca universitaria si è fatto rapidamente strada al punto che molti psicologi e psichiatri ne hanno già valutato e saggiato i risultati.

Un coach per genitori conosce molto bene metodi e tecniche di insegnamento e di funzionamento di questo argomento ed è un validissimo aiuto per tutti quei genitori che vogliono capire meglio il concetto ed applicarlo in famiglia.

Sviluppare un dialogo emotivo con il proprio bambino è la risorsa indispensabile per la crescita di un bambino empatico e resiliente.

Share on Facebook
Share on Twitter
Please reload

Seguici
Please reload

Cerca per tag